AMICI DEI POPOLI ONG: PER UN ISTRUZIONE DI QUALITA’ DELL’ISTITUTO WEZA

NOME ASSOCIAZIONE: AMICI DEI POPOLI ONG
INDIRIZZO: VIA BARTOLOMEO M. DAL MONTE 14
CITTA’: 40139 BOLOGNA TEL/FAX: 051 460381 / 051 451928
REFERENTE: MORENA LORENZI – UFFICIO PROGETTI E-MAIL: info@amicideipopoli.org
PAESI DI INTERVENTO: RWANDA, REP.DEM. CONGO, UGANDA, PERU’, URUGUAY, ARGENTINA, ALBANIA
PROGETTO: PER UN ISTRUZIONE DI QUALITA’ DELL’ISTITUTO WEZA – NYANGEZI – BUKAVU
Il progetto si propone di favorire l’accesso all’educazione primaria, l’integrazione sociale e il miglioramento in termini
duraturi delle condizioni di vita dei ragazzi e giovani della zona di Nyangezi. Per il conseguimento di questi obiettivi il
progetto si propone di rafforzare i servizi di scuola primaria e reinserimento scolastico per i bambini vulnerabili offerti
dall’Institut Weza di Nyangezi e riqualificare gli insegnanti delle 30 scuole della circoscrizione di Nyangezi.
Tra i risultati attesi: 940 ragazzi e ragazze saranno formati nell’istruzione primaria ogni anno grazie alla riabilitazione
recente delle strutture; 120 bambini vulnerabili assistiti e reinseriti nei corsi regolari d’istruzione primaria presenti
nell’area di Nyangezi; 105 insegnanti formati e riqualificati attraverso 9 percorsi formativi; promozione di percorsi
educativi come strumenti d’appoggio al processo di pace ed alla ricostruzione della Comunità locale.
Le ragioni che supportano la richiesta d’intervento, trova la sua ragione d’essere nella presenza di un numero elevato di
bambini vulnerabili che abbandonano spesso la scuola e restano in una situazione di povertà estrema e di considerevole
disagio sociale. Coloro che non entrano a scuola o che non completano i loro studi primari sono figli soprattutto di
famiglie povere e bambini dell’ambiente rurale. La zona di Nyangezi ha convissuto per un lungo periodo con la situazione
di grave insicurezza e spesso le famiglie sono state attaccate dai ribelli. Molti membri delle famiglie sono stati uccisi e
molti bambini sono rimasti orfani, traumatizzati per l’effetto della guerra. Per via dell’insicurezza durata parecchi anni si
registra una grande carenza di insegnanti formati, mentre gli insegnanti che lavorano si sentono isolati e demoralizzati. La
modicità dei salari pagati dallo Stato e la loro irregolarità comporta una demotivazione generale del corpo insegnante. Da
ormai due decenni non esiste un sistema di formazione permanente degli insegnanti e la maggior parte degli essi non ha
alcun accesso a risorse pedagogiche.
Il progetto, inoltre, intende sviluppare un’attenzione particolare all’educazione alimentare e nutrizionale, temi
sovente trascurati. La creazione di un giardino scolastico dimostrativo, attraverso un approccio partecipativo tra
parenti degli allievi, per lo più agricoltori, e qualche agricoltore considerato come esperto, garantirà un maggiore
coinvolgimento dei beneficiari con possibili estensioni delle sperimentazioni su terreni privati di agricoltori emergenti.
Il progetto, di durata triennale è realizzato da Amici dei Popoli Ong in collaborazione con la Congregazione dei Fratelli
Maristi, con il cofinanziamento di Unione Europea, Conferenza Episcopale Italiana e FMSI (Fondazione Marista per la
Solidarietà Internazionale Onlus)