CENTRO ORIENTAMENTO EDUCATIVO: MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI SANITARIE E NUTRIZIONALI DELLA POPOLAZIONE DI RUNGU E NIANGARA

NOME ASSOCIAZIONE: CENTRO ORIENTAMENTO EDUCATIVO
INDIRIZZO: VIA MILANO 4
CITTA’: BARZIO LC TEL/FAX: 0341 996453 – 0341 910311
REFERENTE: ELISABETTA BIANCHI E-MAIL: e.bianchi@coeweb.org
PAESI DI INTERVENTO: R.D. CONGO
PROGETTO: MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI SANITARIE E NUTRIZIONALI DELLA POPOLAZIONE DI RUNGU E NIANGARA
ATTRAVERSO LA VALORIZZAZIONE DELLE PIANTE LOCALI
OBIETTIVI
• Rafforzare la conoscenza e l’utilizzo appropriato delle specie forestali locali aventi proprietà salutistiche e
nutrizionali
• Incrementare e diversificare tali specie
• Creare la coscienza dell’importanza della biodiversità e della sua conservazione
• DURATA dell’intervento: 2 anni
Fasi di realizzazione:
– Ricerca sulle piante locali e su colture perse nel tempo; creazione di un orto botanico
– Formazione di formatrici nella coltivazione e utilizzo delle piante forestali locali
– Formazione di donne
– Formazione di associazioni di contadini per promuovere l’introduzione di nuove

colture
– di intervento e gli abitanti dei villaggi interessati dal progetto (circa 50000 persone).

RAPPORTI CON LA POPOLAZIONE E LE ISTITUZIONI :Il COE opera dal 1980, in collaborazione con la diocesi di Isiro, in
progetti in

materia di salute, educazione, agricoltura e miglioramento dell’habitat che coinvolgono buona parte della
popolazione.
AGENZIE COINVOLTE IN ITALIA E IN R.D. CONGO
– Université des Etudes de Milan, Département de Chimie Organique et Industrielle
– Legambiente Lecco Onlus
– Université de l’ Uélé, Faculté d’ Agriculture
– Ministère de l’Agriculture, de la Pêche et de l’Elevage
– Inspection de l’Agriculture, de la Pêche

et de l’Elevage du District du Haut-Uélé
PERSONE COINVOLTE
-5 operai agricoli formati alla gestione e alla manutenzione del giardino botanico
-20 formatrici
-2000 donne formate alla coltivazione, trasformazione e utilizzo della flora locale
-150 contadini imparano a introdurre nuove colture
-20 insegnanti della scuola primaria e secondaria e 4 animatori formati all’educazione ambientale
-2500 alunni sensibilizzati mediante attività di educazione ambientale
I beneficiari indiretti del progetto sono le famiglie delle donne formate, i contadini e gli abitanti dei villaggi interessati da
progetto (circa 50.000 persone).FINANZIATORI :Il progetto ha ottenuto un finanziamento biennale di 60.000 euro da
parte del Comune di Milano