GRUPPO MISSIONI AFRICA ONLUS: Progetto Villaggio

NOME ASSOCIAZIONE: GRUPPO MISSIONI AFRICA ONLUS
INDIRIZZO: VIA LUPPIA ALBERI, N° 1
CITTA’: MONTAGNANA TEL/FAX: 0429/800830 0429/804793
REFERENTE: SARA QUAGLIA E-MAIL: ufficioprogetti@gmagma.org
PAESI DI INTERVENTO: ETIOPIA
PROGETTO:
Obiettivo di ogni progetto di GMA è contribuire al miglioramento delle condizioni di vita delle comunità dei villaggi,
garantendo alcune condizioni minime quali la disponibilità di acqua potabile, delle condizioni igieniche adeguate ed il
miglioramento del livello di istruzione scolastica. Questo viene fatto attraverso il “Progetto Villaggio”, ovvero una

serie di
azioni mirate che mirano a migliorare le condizioni di vita dell’intero villaggio e non solo di alcune famiglie.
Il Progetto Villaggio si caratterizza per due aspetti: la valutazione del contesto e il protagonismo del villaggio. La
valutazione del contesto prevede la valutazione non solo della realtà economica ma anche sociale, culturale,
antropologica del villaggio. Questo viene messo nelle condizioni di individuare i propri bisogni primari e quindi
individuare gli interventi per i quali chiede il sostegno dell’associazione. In secondo luogo è il villaggio a provocare
l’azione di sviluppo, ne condivide le idee, partecipa all’ideazione, gestisce l’attuazione del progetto e ne garantisce la
sostenibilità nel tempo.
Il primo passo è individuare il villaggio di riferimento, cercando di capire se vi è la disponibilità ad accogliere e partecipare
alla realizzazione del progetto. Vengono poi individuati gli animatori locali, cioè le persone in grado di svolgere il ruolo di
coinvolgimento e promozione delle attività. Una volta individuate le attività necessarie al miglioramento delle condizioni
di vita del villaggio viene formato un comitato di abitanti responsabili della gestione del progetto, quando il bene sarà
consegnato alla comunità. Il coinvolgimento e la partecipazione del villaggio sono fondamentali per la riuscita del
progetto. Qualsiasi attività calata dall’alto in un villaggio non preparato a recepire la novità è un progetto destinato
all’insuccesso.
Le attività interessano differenti target, ma lo scopo è unico: cooperare per migliorare la qualità della vita. Garantire la
sanità, l’istruzione, il lavoro, l’acqua rappresentano quel minimo comune denominatore necessario per costruire e
realizzare il proprio progetto di vita. Nei villaggi l’attività iniziano con un percorso di formazione sulla microfinanza,
insegnando i concetti di risparmio e credito, la gestione delle dinamiche di gruppo e nozioni base di contabilità. Grazie a
questo percorso formativo il gruppo sarà in grado di costituirsi in cooperativa o associazione ed avviare piccole attività
generatrici di reddito, che potranno essere portate avanti individualmente o in gruppo.
Passo fondamentale per il riconoscimento governativo della cooperativa è la costruzione della sala multiuso, luogo dove i
soci possono incontrarsi, svolgere attività di formazione e riunioni ed eventualmente portare avanti piccole attività
artigianali (intreccio di corde o filatura del cotone).
La formazione e la costruzione della sala multiuso sono quindi la parte iniziale del Progetto villaggio, che pone le basi per
la sostenibilità delle attività future, realizzate su proposta e collaborazione del villaggio stesso, sulla base delle diverse
esigenze e necessità.