L’AURORA: I BAOBAB

NOME ASSOCIAZIONE: L’AURORA
INDIRIZZO: VIA DONGHI 2/8
CITTA’: GENOVA TEL/FAX: 010 8686916
REFERENTE: GERARDO LABRUNA E-MAIL: info@onlusaurora.org
PAESI DI INTERVENTO: SENEGAL
PROGETTO: “ I BAOBAB”
LOCALITA: Comunità rurali Senegalesi sparse sul territorio e centro salute di Diakhate
Il nostro obbiettivo generale è quello di apportare un sostegno efficace e duraturo alle comunità selezionate nel
Progetto, sostenendole con materiale a nostra disposizione che servirà a migliorare notevolmente l’operatività degli
ambulatori e del Centro di Salute di Diakhate. Per mezzo del nostro supporto, e del lavoro svolto dalla Comunità stessa
con il coinvolgimento e l’intervento di Autorità locali nell’attivazione del Centro, si potranno fornire cure indispensabili
alla popolazione colpita dall’inondazione pluviale e ad altri residenti. Seguendo le indicazioni del Medico capo del
distretto di Refisque, dott. Thiam Mbaye, e il personale medico e infermieristico presente negli ambulatori delle
Comunità coinvolte nel progetto, abbiamo selezionato una lista di farmaci di base essenziali, scelti tra quelli disponibili sul
posto, di notevole efficacia e con un rapporto costo beneficio molto alto.Le attrezzature sanitarie, appositamente
raccolte in base alle esigenze degli ambulatori locali, verranno distribuite dai nostri volontari unitamente ad un
quantitativo sostanziale di farmaci, ripartiti in base alle patologie più riscontrate e accuratamente selezionate tra quelle
più bisognose di intervento immediato.Tutti gli eventi messi in atto nel Progetto verranno effettuati alla presenza delle
Autorità Mediche locali e della popolazione delle Comunità selezionate, e verranno documentate dettagliatamente con
Video e partecipazione della Stampa locale, saranno menzionate chiaramente tutte le Istituzioni coinvolte, per il Centro di
Salute di Diakhate inoltre è prevista la partecipazione di Autorità Governative di rilievo. Il 60% delle Attrezzature raccolte
dall’Associazione presso gli Ospedali Liguri, durante l’anno 2011 sono già state inviate presso i magazzini della sede
Senegalese, con 2 Container da 20 piedi inviati nel mese di Gennaio 2012 a spese dell’Associazione l’Aurora e depositate
presso nostro magazzino locale, in attesa di essere consegnate agli Ambulatori selezionati nel Progetto e al Centro di
Salute di Diakhate in fase di ultimazione.Il Resto delle attrezzature è presso alcuni magazzini in Genova Siamo in attesa di
ricevere a breve, gli ultimi elementi che completano il progetto, che verranno consegnati presso il Centro di Salute di
DiakhateQualora le risorse finanziarie fossero disponibili si seguirà il seguente schema temporale: Abbiamo programmato
l’invio degli ultimi 2 Container per il mese di Agosto 2012 con arrivo i primi di Settembre 2012.La consegna di tutte le
attrezzature e dei medicinali è prevista per il mese di Settembre/Ottobre 2011, mesi in cui verrà attivato il programma
rifornimento farmaci che prevede il controllo dei medicinali forniti a persone senza alcuna possibilità di acquisto.I
Farmaci selezionati, su consiglio del personale medico delle comunità come:Paracetamol 500mg, Paracetamol sciroppo,
Amoxicilline 500mg sciroppo e capsule, Cotrimoxazole, compresse e sciroppo, Carbocysteine, Buscopan, Cifran, Ferro in
compresse, Flagyl, Vogalene, Indergine, Perfalgan, Spasfon, Serum, Ringuer, Carbotoux, Glucophase, Sulfadomile,
Gentasol, Antistaminici e Antidiabetici, Insulina, Ibuprofene Baneocin, Surfladoxine, Idrocronazol, Contimoctazol, Vermol,
Mebendazole, Osmule e alcuni medicamenti come cerotti, garze, disinfettanti, bende, aghi e fili da sutura, verranno
consegnati al personale medico e somministrati alla popolazione al bisogno, dagli Ambulatori medici delle comunità.
RAPPORTI CON LA POPOLAZIONE E IL TERRITORIO
L’Associazione l’Aurora dispone di una Sede propria sul territorio, composta di di 4 volontari Senegalesi e un cooperante
Italiano residente in loco che coadiuvano le operazioni di monitoraggio e di donazione delle attrezzature Sanitarie e dei
farmaci, è previsto l’intervento di personale medico locale e di volontari Italiani inviati dall’Associazione per lo
svolgimento del progetto.