MK ONLUS: CAMPAGNA DI DEPISTAGE DEL CARCINOMA DEL COLLO UTERINO

NOME ASSOCIAZIONE: MK ONLUS
INDIRIZZO: VIA MESTRINA,6
CITTA’: VENEZIA MESTRE TEL/FAX:
REFERENTE: ROBERTO LUPO E-MAIL: LUPO.ROBERTO@TISCALI.IT
PAESI DI INTERVENTO: BURKINA FASO
PROGETTO: CAMPAGNA DI DEPISTAGE DEL CARCINOMA DEL COLLO UTERINO
Obiettivo primario è la prevenzione del carcinoma del collo uterino attraverso la diagnosi precoce delle lesioni pre
neoplastiche e neoplastiche, correlate al Papilloma Virus, largamente diffuso in Burkina Faso, mediante l’esecuzione
dell’esame citologico o Pap test e dell’esame colposcopio (strumento donato).
Si rivolge alla popolazione femminile a rischio del Distretto di Boussè; sono visitate 700 donne durante un periodo di 20
giorni, a scadenza annuale.
Le fasi di programmazione, preparazione, realizzazione e di valutazione prevedono la collaborazione del medico del
Distretto Sanitario, dei funzionari del ministero della salute e del consiglio nazionale dell’ordine dei medici del B.F., e del
referente in loco dell’associazione MK Onlus.
E’ previsto il coinvolgimento della famiglia e della comunità di appartenenza attraverso un’adeguata campagna
d’informazione operata dalle organizzazioni femminili e, nella capitale, dalla stampa locali.
L’obiettivo più generale è la promozione della salute della donna burkinabè, mediante consulenza ginecologica generale e
sensibilizzazione alle norme igieniche in materia di malattie sessualmente trasmesse.
Particolare attenzione è posta all’accoglienza nella fase di raccolta dei dati anamnestici e del conseguimento del consenso e
all’ informazione su obiettivi e motivazioni del progetto, grazie al coinvolgimento del personale parasanitario locale,
ostetrica e infermiere del distretto, nell’ambito di un’etica di solidarietà e valorizzazione della persona.
La collaborazione medica a completamento dell’iter diagnostico e in fase di verifica del progetto innesca un proficuo
scambio culturale con gli operatori sanitari locali.
Il progetto è in parte auto sovvenzionato e in parte sponsorizzato dall’Associazione MK Onlus, la disponibilità di ulteriori
sovvenzionamenti permetterebbe l’esecuzione di appropriati interventi chirurgici di tipo ambulatoriale (biopsie,
conizzazione) con strumentario monouso, che stroncherebbero l’evoluzione della malattia cancerosa a beneficio della
popolazione femminile.