SMILE TRAIN ITALIA ONLUS: SORRISI IN BENIN

NOME ASSOCIAZIONE: SMILE TRAIN ITALIA ONLUS
INDIRIZZO: VIA SALARIA 95 once daily cialis 
CITTA’: ROMA TEL/FAX: 06 84242799
REFERENTE: ALESSANDRA CASTELLANI E-MAIL: a.castellani@smiletrain.it
PAESI DI INTERVENTO: BENIN
PROGETTO: SORRISI IN BENIN
La necessità di intervenire in Benin nasce nel 2010 a seguito viagra over the counter  di un invito ufficiale rivolto dal Ministero della
Sanità locale all’Associazione. L’elevato numero di bambini affetti da pharmacy evaluation board of canada  labiopalatoschisi ha spinto Smile Train
Italia Onlus ad organizzare, nel triennio 2011/2013, una serie di missioni umanitarie finalizzate alla cura
chirurgica dei bambini affetti da malformazioni facciali. Nello specifico sono state realizzate due missioni tra
il 2011 e il 2012, mentre una terza è in programma per l’anno 2013. Le iniziative realizzate e concluse sono
state rese possibili dalla collaborazione tra l’Associazione, l’Ospedale Universitario di Cotonou (sede degli
interventi chirurgici) e l’Ong Résurrection, oltre al Ministero della Sanità locale. L’impegno, la
professionalità e la dedizione dei medici di Smile Train Italia Onlus, il coinvolgimento attivo del personale
medico locale e del personale della Ong partner, l’attenzione del delegato del Ministero della Sanità locale
nella supervisione delle due missioni realizzate e non ultimo la partecipazione diretta della Chiesa Valdese
che ha deciso di finanziare la missione del marzo 2012, hanno permesso di restituire il sorriso e la speranza
di viagra over the counter  un futuro migliore a centinaia di bambini del Benin. Alla viagra vs cialis  luce del successo delle due precedenti missioni
(reso possibile anche dalla campagna di sensibilizzazione - realizzata nei mesi immediatamente precedenti viagra cialis 
alla data di avvio della missione - grazie alla quale le famiglie con bambini affetti da labiopalatoschisi sono
venute a conoscenza della possibilità di sottoporre i propri piccoli ad intervento chirurgico a titolo del tutto
gratuito), per l’anno 2013 è previsto un nuovo intervento nel Paese. Questa terza missione, in continuità
con le iniziative del biennio precedente, si propone come scopo quello di intervenire in soccorso della
popolazione locale, riducendo il numero (ancora troppo elevato) di bambini che attendono di essere
sottoposti ad intervento chirurgico.