SOLETERRE-STRATEGIE DI PACE ONLUS: UNA CHANCE CONTRO LO SFRUTTAMENTO

NOME ASSOCIAZIONE: SOLETERRE-STRATEGIE DI PACE ONLUS INDIRIZZO: VIA BAZZINI 4, 20131 MILANO (MI) CITTA’: MILANO TEL/FAX: telefono 02.57609307 - fax 02.23951365 REFERENTE: VALENTINA CAPELLI E-MAIL: valentina.capelli@soleterre.org PAESI DI INTERVENTO:MAROCCO, COSTA D’AVORIO, REPUBBLICA CENTRAFRICANA, REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO, UGANDA (in fase di avvio). PROGETTO: “UNA CHANCE cialis vs viagra CONTRO LO SFRUTTAMENTO” L’obiettivo generale che il progetto, avviato nel 2008 e tuttora in corso, si è proposto di perseguire è concorrere alla tutela e alla riabilitazione sociale delle ragazze vittime di prostituzione e sfruttamento sessuale a Port Bouet (Abidjan), al tempo stesso prevenendo il fenomeno migratorio dalla campagna. Il progetto prevede come obbiettivi specifici: prevenire e contrastare il perpetuarsi di situazioni di violenza, abuso, sfruttamento sessuale, emarginazione e degrado sociale; garantire alle ragazze (e, se del caso, ai loro figli) servizi di pronta accoglienza, kamagra gel favorire il processo di reinserimento sociale delle ragazze. COLLABORAZIONI: le attività si sono svolte grazie alla collaborazione di: AGEFOP (Agenzia Nazionale di Formazione Professionale);Gruppo BOWL di Marcory (Centro di Formazione); Centro Derriere Warf (Centro di alfabetizzazione autonomo riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione); Comune di Port Bouet (Abidjan); Ministero della Famiglia e degli Affari Sociali; Associazione OFACI (Organizzazione delle donne attive della Costa d'Avorio); Associazione locale Sos Violences sexuelles; Associazione locale Cavoequiva. RAPPORTI CON LA POPOLAZIONE E IL TERRITORIO: Il fenomeno dello cialis reviews sfruttamento e della prostituzione minorile in Costa d’Avorio ha raggiunto dimensioni straordinarie arrivando a superare i viagra price 400 mila casi di bambini vittime di prostituzione, pornografia e violenze sessuali. RAPPORTI CON LE ISTITUZIONI: In Costa d’Avorio Soleterre ha costruito solide relazioni istituzionali con il Comune di Port Bouet (Abidjan), il Ministero della Famiglia e degli Affari Sociali e l’ Agenzia Nazionale di Formazione Professionale. PERSONALE COINVOLTO: Un coordinatore del progetto in Italia e http://peterlawgroup.com/blog/cialis-online/ una coordinatrice delle attività di progetto in loco.Due educatori specializzati, un’assistente sociale, uno psicologo, un formatore di alfabetizzazione e diversi formatori per le attività di sensibilizzazione. Una responsabile locale . FINANZIAMENTI CEI;   OHCHR; 8X1000