SOLIDARIA: PROGRAMMA DI SOSTEGNO A DISTANZA IN MOZAMBICO

NOME ASSOCIAZIONE: SOLIDARIA Associazione per la Solidarietà e lo Sviluppo Onlus
INDIRIZZO: VIA MOLTENI, 2/1 SC. B 16151
CITTA’: GENOVA TEL/FAX: 010 8602532 / 010 8602966
REFERENTE: SABINA PEROZZI E-MAIL: info@solidaria.org
PAESI DI INTERVENTO: MOZAMBICO – REPUBBLICA DOMINICANA – BRASILE – HAITI
PROGETTO: PROGRAMMA DI SOSTEGNO A DISTANZA IN MOZAMBICO
Avviato in Mozambico nel 2004, il programma di Sostegno a Distanza (SAD) si svolge in un periodo
medio/lungo durante il quale le comunità seguite vedono accrescere il proprio livello di alfabetizzazione e
migliorare le condizioni generali di salute.
Obiettivi: garantire sicurezza alimentare, diminuzione analfabetismo e malattie dell’infanzia. Sono coinvolti
circa 1700 bambini (1400 famiglie) in 12 comunità delle province di Sofala e Maputo, riferite a tre tipologie
di contesto:
a) villaggi rurali con condizioni di povertà, difficoltà di accesso a servizi di base e opportunità lavorative (vie
di comunicazioni scarse e poco accessibili);
b) villaggi a ridosso della città di Beira o lungo il “corridoio di Beira” importante via di comunicazione che
consentì particolari condizioni di sicurezza a seguito degli accordi di pace del 1992 favorendo la confluenza
di profughi;
c) quartieri periferici di Maputo in aree marginali sorti dalla massiccia affluenza dei profughi delle alluvioni
del 2000 creando gravi problemi legati all’affollamento, mancanza di servizi basilari e risorse.
In tali contesti l’infanzia risulta ugualmente fragile e non protetta nelle sue necessità di base a cui il SAD
risponde con il supporto scolastico (distribuzione di materiale scolastico ed interventi sulle scuole con
ristrutturazioni, fornitura di arredi, salario degli insegnanti etc.); il supporto alimentare (distribuzione
periodica di generi alimentari di base alle famiglie. Nelle comunità più esposte, per alcuni anni è stato
integrato con il Programma di Alimentazione Mondiale della FAO); il supporto sanitario (miniprogetti nati
da specifiche collaborazioni – es. nel 2008 campagna di visite medico-oculistiche con la collaborazione di un
medico volontario italiano); altri interventi (miniprogetti – es. tra il 2008-2010 campagna di iscrizione
anagrafica di circa 1400 bambini in collaborazione con amministrazioni locali).
BENEFICIARI DIRETTI: bambini iscritti nel programma e per alcuni interventi famiglie e/o comunità.
BENEFICIARI INDIRETTI: famiglie e comunità.
REFERENTE LOCALE: associazione Acçao de Solidariedade (Beira).
FINANZIAMENTO tramite risorse private (sostenitori), per alcuni miniprogetti gli enti locali del paese
contribuiscono con piccoli finanziamenti.